La prima piattaforma italiana di cloudworking dedicata ai professionisti! AccediRegistrati »

Engplatform > Edilizia > Facility Management

Facility Management

Siamo in un secolo di continui cambiamenti e di evoluzioni; il mercato globale ha aperto le porte dei confini, facilitando gli spostamenti, aumentando la competitività tra le imprese, etc. Per imporsi sul mercato o, comunque, fornire servizi qualitativamente elevati è necessario essere dinamici, condurre un’azienda al passo con le tecnologie e con un ottimo rapporto tra costi e ricavi, tra investimenti e redditività.

 

Il Facility Management parte proprio da questi presupposti: un’efficace ed efficiente gestione dei servizi reca notevoli benefici all’attività principale di un’azienda; questa disciplina non gestisce un insieme di costi da ridurre ma un gruppo di attività che, monitorate e implementate contribuisce al miglioramento delle performance aziendali.

 

Il Facility Management è relativo alla gestione degli edifici e dei loro impianti, quali ad esempio gli impianti elettrici, idrici, termici, d’illuminazione, di condizionamento, ma anche i relativi servizi di cui un edificio abbisogna, ovvero pulizia, ristorazione, portineria, giardinaggio, etc. Dal punto di vista immobiliare, il Facility Management sta acquisendo sempre maggior rilievo in quanto disciplina che garantisce il funzionamento continuativo e ottimale delle strutture immobiliari.

 

In sostanza, il Facility Management è il processo di progettazione e gestione di un immobile attraverso il quale le facility (ovvero gli edifici e i servizi necessari a supportare e facilitare l’attività dell’azienda) sono individuate ed erogate allo scopo di fornire e mantenere dei livelli di servizio in grado di soddisfare le esigenze aziendali.

 

Tutto ciò detto, è necessario specificare che il Facility Management è sostanzialmente diverso dall’ Outsourcing: il primo guarda all’edificio e ai suoi servizi di supporto come elementi fondamentali per il miglioramento della produttività; il secondo, invece, è solo una delle modalità attraverso cui può operare il Facility Management. Quindi le società di Facility Management sono soggetti economici che si pongono come gestori di più servizi e che instaurano con cliente una vera e propria partnership, in quanto quando è l’attività di gestione dei servizi ad essere esternalizzata.

 

Quando nasce e cosa fa, quindi, un Facility Manager?

 

La figura del Facility Manager nasce in America negli anni Ottanta in risposta ad un’epoca di cambiamenti in tutti i settori: in vista della repentina crescita di un mercato sempre più globale, le aziende sentivano la necessità di adeguarsi e di essere competitive, flessibili nei costi e dinamiche.

 

Il tecnico o la società che si occuperanno della gestione di questo processo, disponibili nell’elenco del nostro portale, svolgeranno il loro lavoro secondo diversi step. A titolo esemplificativo, si occuperanno di:

  • analisi dell’immobile con previsione degli investimenti necessari per la gestione e/o l’implementazione dei servizi;
  • gestione, controllo dei risultati e individuazione di nuovi servizi e tecnologie utili al conseguimento degli obiettivi aziendali.

 

I settori in cui opereranno sono relativi a:

  1. servizi tecnico/manutentivi, ossia agli impianti termici, idrici, elettrici, idraulici, etc.), occupandosi della  gestione, conduzione, manutenzione degli impianti, della progettazione ed esecuzione di opere di ammodernamento o adeguamento, della progettazione di sistemi di risparmio energetico per un miglioramento del comportamento dell’edificio e per un risparmio economico;
  2. igiene degli ambienti: servizi di pulizia, sanificazione, disinfestazione e derattizzazione ambientale, raccolta e il trasporto dei rifiuti;
  3. manutenzione delle aree verdi, se presenti: aree pertinenziali di edifici, strutture pubbliche, verde cittadino, etc;
  4. servizi aggiuntivi: gestione posta interna, portierato e reception, controllo accessi, etc.

 

Il ruolo di un Facility Manager non è quello di ridurre semplicemente le spese: egli deve supportare il business ed individuare soluzioni al fine di aumentare il vantaggio competitivo soprattutto grazie alla sua azione sull’immagine aziendale, sul processo di cambiamento dell’organizzazione e sulla competitività. Ciò porta, a breve termine, ad una sensibile riduzione dei costi e dall’altro ad una implementazione della redditività e ad un simultaneo miglioramento dei servizi.

 

L’attività di Facility Management può essere rivolta non solo ad utenti privati, ma anche a enti pubblici (ospedali, comuni, enti, etc.) con l’obiettivo di implementare i servizi, massimizzando la redditività; partendo da questi presupposti è chiaro il perchè i settori principali in cui il Facility Manager opera sono quello industriale e quello della pubblica amministrazione, a cui seguono attività di credito e servizio.

caseinbioedilizia.eu

via beato odorico, 13 pordenone
CASEINBIOEDILIZIA.EU La nostra impresa si occupa di progettazione architettonica e realizzazione di case in bioedilizia con tecnologie a Telaio e X-Lam. Con la particolare tecnica costruttiva utilizzata, le nostre realizzazioni sono tutte Antisismiche e possono…
  • Non ancora valutato
Leggi di più

RSPP Giuseppe Izzo per preventivi sicurezza sul lavoro Venezia

Parcheggio Leonardo Da Vinci, 30172 Venezia, Italia
UESE nasce dalla sinergia di competenze e professionalità acquisite in anni di esperienza e di assistenza alle imprese, in sinergia con un gruppo di consulenti di diversa formazione accademica ed esperienza professionale. UESE è un…
  • Non ancora valutato
Leggi di più

Geom. Cornero Walter

Sommariva Perno, Via Ceretta 8
  • Non ancora valutato
Leggi di più

Geo3 Studio Associato

Ferrara, Via Montebello 91
  • Non ancora valutato
Leggi di più

AICOM S.r.l. –

Terranuova Bracciolini, Via Lungarno
  • Non ancora valutato
Leggi di più

Ricerca