La prima piattaforma italiana di cloudworking dedicata ai professionisti! AccediRegistrati »

Engplatform > Edilizia > Restayling

Restayling

Restyling indica il rifacimento, l’ammodernamento, di uno spazio o di un edificio.

Il restyling sta quindi ad indicare una variazione dello stato di fatto, tesa al miglioramento delle condizioni in cui si trova.

Il professionista incaricato del restyling è da individuare nelle seguenti categorie:

  • designer, se è necessario intervenire sull’arredo dello spazio;
  • architetto, geometra o ingegnere, se le modifiche riguardano l’assetto globale del manufatto.

Classici esempi di restyling sono legati, nel primo caso, all’ammodernamento di uno spazio, con l’acquisto di nuovi oggetti d’arredo, con la scelta di nuovi rivestimenti e finiture, nel secondo caso nella manutenzione straordinaria di uno stabile con interventi mirati sulle planimetrie e in facciata.

A che ambito allora può essere ascritto l’intervento di restyling?

Il cliente può contattare i nostri professionisti per il restyling del proprio appartamento, dell’ufficio, della propria attività commerciale; essi offrono servizi di:

  1. consulenza in ambito di arredamento e di design: il tecnico incaricato, architetto o arredatore, può coadiuvare il cliente nella scelta delle finiture da adottare, nei rivestimenti, nella scelta degli elementi d’arredo: nuovi rivestimenti per il bagno, nuova conformazione della cucina, scelta di arredo tessile, etc. In questo caso il tecnico fornirà disegni e dettagli tecnici, dai quali le imprese potranno evincere la disposizione delle finiture, le tinte da utilizzare, il posizionamento degli arredi, etc.
  2. se abilitato alla professione, consulenza e progettazione di nuove disposizioni planimetriche, nuove aperture, piccole demolizioni per una conformazione del manufatto più in linea con le esigenze della committenza: ricavare una nuova camera per l’arrivo di un bimbo, aperture maggiorate per l’ingresso di luce e aria naturali, rifacimento degli impianti, etc. Sarà, pertanto, cura del tecnico fornire piante tematiche e sezioni, necessarie ad una corretta esecuzione del lavoro.
  3. progettazione e direzione lavori per un restyling totale del manufatto: il progettista, architetto, ingegnere o geometra, darà vita ad un progetto architettonico che porti il manufatto ad un ammodernamento globale.

Il restyling architettonico dell’edificio comporterà interventi sugli impianti tecnologici, con l’installazione di tutti i sistemi necessari per gli utenti (impianto elettrico, idrico, scarico, termico, di climatizzazione, impianto di videosorveglianza, etc.); comporterà interventi sulle facciate, operando un restyling nei materiali e nei rivestimenti utilizzati. Il risultato sarà un manufatto del tutto nuovo e in linea con le ultime tecnologie anche in materia di risparmio energetico. In questo caso, gli elaborati tecnici dovranno essere completi di planimetrie, piante dettagliate, prospetti e sezioni dai quali evincere gli interventi da attuare.

Il restyling, infatti, può essere legato anche alle esigenze dell’azienda o della famiglia di migliorare le prestazioni energetiche dell’edificio: installando in facciata elementi di schermatura, applicando sistemi di accumulo dell’energia, scegliendo impianti funzionanti con le fonti di energia rinnovabile, si opera un restyling green dello stabile, che, dopo l’investimento iniziale, consentirà di avere un notevole risparmio in bolletta.

A seconda della tipologia d’intervento, il tecnico incaricato, individuato tra le figure sopra descritte a seconda dell’entità del restyling, dopo attenti rilievi e una corretta progettazione, dovrà redigere tutta la documentazione necessaria per l’eventuale rilascio di titoli abilitativi; il restyling degli interni è spesso operabile con una semplice Comunicazione di Inizio Lavori (CIL o CILA) o con una Segnalazione di Inizio Attività (SCIA), ma, in caso di interventi che interessano le parti strutturali dell’edificio sarà necessario provvedere alla redazione di tutta la documentazione atta al rilascio dei titoli abilitativi, ossia Denuncia di Inizio Attività (DIA) o Permesso di Costruire (PdC).

Ing. Marco Marongiu

Via Masaniello, 43, 09134 Cagliari, Italia
Progettazione architettonica, calcoli strutturali, realizzazione degli elaborati grafici, modelli tridimensionali, render foto realistici, valutazioni di impatto ambientale, redazione documentazione amministrativo contabile, direzione lavori e computi metrici, certificazione energetica, documentazione richiesta/rinnovo C.P.I, progettazione e documentazione Piano…
  • Non ancora valutato
Leggi di più

Arch. Fabrizio Tomei

Via dello Scasato, 1, 01033 Civita Castellana Viterbo, Italia
  • Non ancora valutato
Leggi di più

Geom. Cornero Walter

Sommariva Perno, Via Ceretta 8
  • Non ancora valutato
Leggi di più

Geom. Truscello Massimo

Novara Di Sicilia, Via Nazionale 115
  • Non ancora valutato
Leggi di più

Studio Tecnico Lorenzo Modena

Arco, Via Marconi 11
  • Non ancora valutato
Leggi di più

Ing. Giovanni Lopez

Bari, Via Melo Da Bari 159
  • Non ancora valutato
Leggi di più

Costruzioni Fortedil

Biella, Via Fecia di Cossato 8
  • Non ancora valutato
Leggi di più

Arch. Dallago Silvana

Trento, Via G. Manci 83
  • Non ancora valutato
Leggi di più

Arch. Franchini Claudio

Provaglio D'Iseo, via Olimpia 40
  • Non ancora valutato
Leggi di più
  • Non ancora valutato
Leggi di più
Pagina 1 di 612345...Ultima »

Ricerca